Mondo Gatto a Roma: Romeow Cat Bistro

Felice è colui che dalla vita non esige più di quello che essa spontaneamente gli
offre, facendosi guidare dall’istinto dei gatti, che cercano il sole quando c’è il
sole e quando non c’è il sole, il caldo, dovunque esso sia. (Fernando Pessoa)

romeow_estate20181042

Eccoci, oggi vi parliamo di questo ristorante che si trova a Ostiense e che può essere
considerato un unicum nel suo genere a Roma.

Ci chiederete perché..

…beh, una volta entrati i motivi son evidenti fin da subito: ti trovi immerso in un’atmosfera calda e rilassante data innanzitutto dalla presenza di 6 gattoni che girano liberi sonnecchiano paciosamente.

Qui i padroni di casa sono loro, giustamente. Il Bistrot è
infatti a misura di gatto, qua e là troviamo giochi per loro, l’arredo è raffinato e
creativo, con oggetti vintage ed uno stile del tutto particolare.
Ma se pensate che l’unica peculiarità sia la presenza dei gatti vi sbagliate: è un
Bistrot e perciò qui assume un ruolo fondamentale il cibo: rigorosamente vegano. Gli
ingredienti tutti di altissima qualità son molto ben assortiti fra loro e formano un mix
dai sapori insoliti ma deliziosi e soprattutto cruelty-free.
Abbiamo deciso di fare qualche domanda a Valentina, titolare insieme a Maurizio di
questo luogo così insolito. Ci ha risposto con molta cordialità e gentilezza.
Nel nome risalta il fatto che sia un Bistrot.

romeow_02_hres

Come mai questo termine e da quanto tempo siete aperti?
A Dicembre saranno 4 anni che abbiamo aperto. E’ un Bistrot perché è aperto dalla mattina alle 11 fino alla sera a mezzanotte. Non abbiamo mai un momento di chiusura durante la giornata e questa particolarità è appunto dei Bistrot generalmente.
Un’altra vostra caratteristica è senza dubbio il connubio fra il cibo sano e naturale e la presenza di gatti.

Da dove è nata questa idea così originale?
L’idea nasce proprio ed esclusivamente per il cibo. Io e Maurizio, il mio socio, siamo vegani da una decina d’anni. Per poter far conoscere la cucina vegana alle persone che di solito hanno delle resistenze, che di fronte alla cucina vegana inorridiscono, abbiamo cercato di arrivare in maniera molto gentile e di essere molto coerenti nell’amore che proviamo verso tutti gli animali. Quindi i gatti sono quel valore in più di coerenza in una cucina che non ha nulla di origine animale al suo interno. Non nasce perché noi siamo dei gattari o degli amanti di gatti più di altri ma nasce con questo scopo.

Anche l’arredamento è molto originale (per esempio avete passerelle per i gatti, un tronco d’albero). Qual’ è il concetto che vi è dietro?
Io sono un’amante dell’arredamento; da sempre mi interessa quello che è bello a livello visivo, curo molto i particolari della mia casa e ovviamente Romeow l’ho creato a immagine e somiglianza dei gusti che mi piacciono. Abbiamo ovviamente pensato da gatti, quindi abbiamo creato un ambiente in cui i gatti potessero avere più spazio per stare tranquilli, quindi c’è un piano dove possono stare in mezzo alle
persone ma se loro vogliono rifugiarsi sull’albero o su dei cassetti sospesi hanno la possibilità di farlo, senza essere disturbati, così son molto più comodi e rilassati.

Organizzate anche degli eventi?
Sì, spesso abbiamo fatto presentazioni di libri. Ci son state delle giornate con i corsi di cucina, di wooding che vuol dire riconoscere le erbe spontanee all’interno di un bosco, le commestibili.

Raccontaci dei vostri gatti:
Loro son 6 gatti fortunatissimi che abbiamo preso al gattile. Sono 3 maschi (Nino, Romeo, Maos) e 3 femmine(Frida, Lamù, Irì ). Sono splendidi. Maurizio, il mio socio, è davvero bravo nella loro gestione e anche proprio perché come caratteri sono
molto tranquilli e dolci. Non hanno mai fatto un danno. Sono delicati. Amano il contatto con le persone, si fanno coccolare. Hanno una realtà forte: vedere tantissime persone al giorno è difficile soprattutto perché non tutte le persone si rendono conto che non sono i gatti che hanno a casa e che se li svegli non succede niente; se ogni persona che entra in ristorante li sveglia crea un danno perché il gatto si stressa alla lunga.
La parte più difficile di questo lavoro è questo: cercare di far capire alle persone che dovrebbero venire con la voglia di vivere una esperienza con i gatti e giocarci. Devono godersi la bellezza del contatto vero col gatto.

romeow_01_hres
Hai per caso da raccontarci situazioni particolari o aneddoti riguardo il rapporto che si viene a creare fra i clienti e la presenza dei gatti?
Questo è un discorso un po’ particolare perché non avremmo mai creduto che ci fosse veramente una mania col tema gatto. Abbiamo assistito a situazioni insolite, per esempio persone che son venute vestite da gatto perché in un’altra vita erano dei gatti. Persone che ti raccontano il loro amore per i gatti e anche che hanno una stanza apposta per i loro mici.  Insomma è capitato di avere una clientela un po’ eccentrica e varia.

Per quanto riguarda il cibo, secondo te quali sono le pietanze che da voi bisogna assolutamente provare?
Allora noi cambiamo menù 4 volte l’anno. Ti posso citare il pad thai che è un piatto tipico tailandese ma che noi proponiamo in versione vegana, è una fettuccina di riso saltata in padella con una salsa particolare che facciamo di zucchine, carote, lime, coriandolo, arachidi; ci sono poi gli spaghettoni con pepe bianco, noci
macadamia e bergamotto che ricordano una cacio e pepe ma non c’è il cacio oppure il riso rosso al mango-cocco con un sapore tutto particolare del mango che si sposa col cocco, un qualcosa di meraviglioso. Ma molte persone ci dicono che siamo più famosi per i dolci che per i piatti; abbiamo infatti la white cake che è
una nostra rivisitazione delle cheese cake fatta con una base di biscotti, yogurt di soia, vaniglia e frutti di bosco freschi o la torta crudista con pere e carammello. Tanta varietà e bontà che è difficile scegliere.

romeow_estate20180937

 Cosa rappresenta per te il tuo Bistrot?
E’ sicuramente un luogo carico di energia positiva, è un ambiente dove staccare davvero la spina da una Roma frenetica che va sempre tanto di fretta. Non scherzo se ti dico che è un luogo magico perché a volte, specialmente verso il tardo pomeriggio, c’è una luce meravigliosa: Ostiense fa un tramonto stupendo, all’interno del ristorante si forma l’arcobaleno per un gioco di specchi dei vetri e magari davanti hai un
gatto addormentato col sole..è commovente e bello.

La gente rimane incantata. I gatti son un elemento fondamentale ovviamente ma l’atmosfera magica è data da una serie di fattori  oltre ai mici: ci sono i quadri, c’è la musica scelta con cura. Non diamo per scontato niente. Il mio non staccare mai è perché voglio creare e fare un qualcosa di bello, per questo ci tengo tanto alla cura nei dettagli, per migliorarci sempre, per offrire un ottimo servizio al cliente.

Perciò se siete curiosi di vivere un’esperienza nuova e diversa, se siete amanti della
cucina ricercata ma etica e sana e se volete concedervi un piacevole momento di
relax ammirando la maestosità felina, ascoltando della musica piacevole e
coccolandovi con un dessert delicato questo luogo armonioso è una tappa
assolutamente da non perdere!!!

Romeow Cat Bistrot
Via Francesco Negri, 15 Roma  06 5728 9203        Maps

Sito web  http://www.romeowcatbistrot.com

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...